La stufa a pellet canalizzata è una stufa a pellet ad aria capace di riscaldare più stanze della tua casa contemporaneamente. Sfrutta il calore generato dalla combustione del pellet, il materiale ottenuto dagli scarti della lavorazione del legno e totalmente naturale. Vediamo come funziona e quando conviene installarla.

 

Stufa a pellet canalizzata: come funziona?

 

Una stufa a pellet canalizzata funziona esattamente come una stufa ad aria a convezione naturale: l’aria fredda entra nella camera di combustione dove brucia il pellet, si riscalda per poi tornare in circolo nell’ambiente circostante grazie ad appositi bocchettoni. Spesso questo sistema utilizza anche ventole, per diffondere il calore in maniera ancora più veloce.

 

Quello che la stufa a pellet canalizzata ha in più rispetto alla stufa ad aria è il sistema di tubi che trasportano il calore in più stanze contemporaneamente. Questi tubi possono essere incorporati nella struttura della casa:

 

  • Sotto il pavimento
  • All’interno delle pareti
  • A soffitto
  • All’esterno
  • Dentro le strutture in cartongesso

 

I tubi scaldano al meglio le stanze poste sullo stesso piano e adiacenti a quella in cui si trova la stufa, ma sono in grado di riscaldare anche la stanza immediatamente superiore. La dispersione è pressoché nulla, dato che la fonte stessa di calore è interna all’abitazione: si parla di un’efficienza che sfiora il 100%. Tutto questo è possibile anche grazie alla componente tecnologica, che permette di regolare la temperatura in ogni stanza.

L’aria calda che passa nei tubi viene poi diffusa nei diversi ambienti attraverso delle griglie posizionate nei punti più strategici della stanza in base alla loro dimensione e funzionalità. Aumentando il diametro dei tubi, diminuisce il tempo necessario a scaldare gli ambienti.

 

Come scegliere una stufa canalizzata

 

I criteri per scegliere una stufa a pellet canalizzata non sono gli stessi che valgono per qualsiasi altra stufa a pellet. Dovrai valutare:

 

  • La potenza termica della stufa, tenendo conto dei metri quadri di tutte le stanze che andrai a riscaldare e non solo di quella in cui installerai la stufa
  • Il grado di isolamento termico della casa o dell’appartamento 
  • Alcune opere murarie necessarie per l’installazione del sistema di canalizzazione e, se necessario, della canna fumaria, se non è già presente.

 

Per ciò che riguarda l’ultimo punto: la stufa a pellet canalizzata è perfetta per chi sta costruendo la sua casa da zero o la sta ristrutturando, proprio perché così è più facile realizzare interventi edilizi che limitino l’impatto visivo della canalizzazione.

 

Conclusioni

 

La stufa a pellet canalizzata ha gli stessi vantaggi di una stufa a pellet standard:

 

  • Risparmio energetico
  • Risparmio economico
  • Accesso a incentivi e sgravi fiscali
  • Basso impatto ecologico
  • Possibilità di gestione e monitoraggio dell’apparecchio anche da remoto
  • Alto valore estetico, grazie al design essenziale e versatile

 

In più potrai riscaldare più stanze della tua casa contemporaneamente, diffondendo il calore in maniera omogenea e personalizzata, proprio come un vero impianto di riscaldamento.

 

Se vuoi scoprire di più sulle stufe a pellet ad aria leggi il nostro articolo Stufe a pellet ad aria: caratteristiche e vantaggi!