L’estate 2024 da poco iniziata, e con essa arriva un’ottima opportunità per risparmiare sul riscaldamento invernale grazie alle offerte prestagionali sul pellet. Analizziamo insieme le principali novità riguardanti i prezzi del pellet prestagionale per il 2024, l’IVA applicata e le dinamiche di mercato che influenzeranno gli acquisti nei prossimi mesi.

Prezzi Pellet Prestagionale 2024

Il prezzo del pellet prestagionale nel 2024 ha subito una notevole riduzione rispetto ai picchi degli ultimi 2 anni. Secondo le rilevazioni di aprile 2024 dell’Associazione Italiana Energie Agroforestali (AIEL), il prezzo medio nazionale di un sacco da 15 kg di pellet certificato si aggira intorno ai 5,4 euro. Questo rappresenta una diminuzione del 14% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un risparmio di circa 1 euro per sacco e considerando che a gennaio 2023 il prezzo si aggirava intorno ai 9,2€ al sacco.

Confronto dei Costi Energetici

Produrre 1 MWh di energia con una stufa a pellet richiede circa 208 kg di pellet certificato, corrispondenti a 14 sacchi da 15 kg. Con un costo di 75 euro per MWh, il pellet risulta significativamente più conveniente rispetto al gas naturale (101 euro per MWh) e al gasolio da riscaldamento (154 euro per MWh). Inoltre, il pellet prestagionale consegnato con largo anticipo può arrivare ad avere un costo di circa 69 euro per MWh, rendendolo un’opzione ancora più competitiva.

IVA e Agevolazioni

Dal 1° gennaio 2024, l’aliquota IVA sul pellet è tornata al 22%, rispetto al 10% applicato l’anno scorso grazie alla agevolazioni statali messe in atto per contenere i rincari dovuti alla forte inflazione del 2023. Nonostante questo aumento dell’IVA, il prezzo del pellet è comunque inferiore rispetto all’anno scorso, offrendo un’opportunità di risparmio per i consumatori. Questa riduzione dei prezzi è dovuta a vari fattori di mercato, inclusa una maggiore disponibilità di pellet e una stabilizzazione dei costi di produzione.

Mercato Prestagionale: Opportunità di Risparmio Grazie Alle Offerte

Dopo anni di fluttuazioni imprevedibili, il mercato prestagionale del pellet torna a offrire vantaggi significativi. Approfittare delle offerte prestagionali significa garantirsi un prezzo più basso rispetto a quello che si potrebbe trovare poi nei mesi più freddi. Gli esperti consigliano di pianificare l’acquisto del pellet entro luglio/agosto 2024 per ottenere i migliori prezzi e assicurarsi una fornitura sufficiente per l’inverno.

Consigli per l’Acquisto:
  • Verifica le Certificazioni: Acquista pellet certificato ENplus® per garantirti una qualità elevata e costante.
  • Scegli il Formato più Conveniente: Valuta l’acquisto di pellet in “big bag” (un sacco unico contenente 1000 kg di pellet) o pallet se disponibili nella tua area, per un risparmio ulteriore.
  • Pianifica in Anticipo: Acquista il pellet durante le campagne prestagionali per evitare rincari durante i mesi invernali.

Confronto con Legna e Cippato

Anche la legna da ardere e il cippato rappresentano valide alternative al pellet, con costi energetici competitivi. Ad esempio, produrre 1 MWh di energia con la legna da ardere costa circa 74 euro, mentre il cippato, nella sua classe di qualità migliore (A1), ha un costo di 40 euro per MWh. Considerando queste opzioni, i consumatori possono utilizzare il calcolatore di AIEL per stimare il risparmio potenziale rispetto ai combustibili fossili.

Considerazioni Finali

Il pellet prestagionale 2024 offre una combinazione di prezzi competitivi e vantaggi fiscali che lo rendono una scelta eccellente per il riscaldamento domestico. Pianificare l’acquisto in anticipo è essenziale per massimizzare i risparmi e assicurarsi una fornitura stabile per l’inverno. Approfitta delle offerte prestagionali per il pellet 2024 e garantisci alla tua casa un riscaldamento economico ed ecologico per l’inverno con le stufe a pellet!